Il Pil irlandese 2020 è l'unico in crescita nella UE con un +3.22%

Scritto da Enrico Zoppi
280

L'Irlanda ha sorpreso tutti. Le stime della Comunità Europea lo scorso Novembre davano l'Irlanda a -2,3% e quindi in recessione come tutti gli altri 26 paesi dell'Unione. Gli ultimi dati Eurostat danno l'Irlanda incredibilmente in crescita con un +3.22%, riporta il sole 24 ore.

La "formula irlandese" di successo è sostenuta dalle esportazioni di società multinazionali (settore Farmaceutico e Information Technology) specializzate in apparecchiature mediche, prodotti farmaceutici e servizi informatici. Le città di Dublino e Cork ospitano le maggiori società Fortune 500 del mondo. Per citarne alcune: Apple, Google, Dell, Facebook, Oracle, Microsoft, Eli Lilly, Johnson & Johnson, ecc...

L'intera Comunità Europea ha segnato una buona performance nel periodo estivo, inclusa l'Irlanda che non si è mai fermata. A trainare la crescita irlandese di fine anno è stata anche la revoca delle restrizioni prima di Natale che ha contribuito notevolmente il commercio.

Chiaramente l'Irlanda ha poi scontato a Gennaio di quest'anno questa "apertura natalizia" con un enorme aumento di casi, da 200 casi al giorno riportati prima di Natale agli 8.000 giornalieri di metà gennaio 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 4 =

  • Company Values

  • Internships Abroad

  • EazyCity Parnell Residence

  • crosschevron-down